Viaggi in aereo, scatta il divieto del bagaglio a mano: i dettagli

Lo annuncia l’Enac, per “motivi sanitari”, dice. Il divieto riguarda tutte le compagnie che operano in Italia.

Vietato ufficialmente il trasporto del bagaglio a mano a bordo degli aerei che operano in Italia. 

La misura, destinata ad avere un impatto logistico sulle operazioni delle compagnie, rientra nell’ambito delle misure di contenimento del coronavirus.


Ultime notizie da Freddofili.it:

[wp_rss_retriever url=”https://www.freddofili.it/feed/” items=”2″ excerpt=”0″ read_more=”false” credits=”false” new_window=”true” thumbnail=”100%250″ cache=”3600″ layout=”columns” columns=”2″ icons=”false”]
Aeroporto, bagalio a mano, Credits iStockPhoto

Da oggi 26 giugno, su tutti i voli nazionali e internazionali, non sarà più consentito l’imbarco con trolley o borsoni, ma solamente con piccoli effetti personali, come una borsa o uno zaino, da depositare sotto al sedile di fronte.

 

Ad annunciare le modifiche è l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) che in una lettera inviata alla Iata (principale associazione dei vettori), il 25 giugno scrive che:

“Per quanto concerne bagaglio a mano, ai passeggeri è consentito portare a bordo solo bagagli di dimensioni tali da essere posizionati sotto il sedile di fronte al posto assegnato. Per  ragioni sanitarie, non è consentito a nessun titolo l’utilizzo delle cappelliere.”

 

Questo significa che tutti i passeggeri, anche nei collegamenti intercontinentali, dovranno mandare i propri trolley in stiva. 

Exit mobile version